Terapie Laser

LASER IN DERMATOLOGIA 
La pelle si presta ai trattamenti con sorgenti luminose (lasers, luce pulsata, fototerapia) in virtù delle sue qualità strutturali e di alcuni principi della fisica della luce. La pelle, ricca di acqua e sostanzialmente trasparente, viene attraversata dalla luce la quale esercita diverse azioni in base alla sua lunghezza d'onda. Il principio della FOTOTERMOLISI SELETTIVA spiega come una determinata lunghezza d'onda riesca a riscaldare una particolare struttura cutanea fino a distruggerla e risparmiare le strutture circostanti. Questa determinata struttura cutanea è il bersaglio del laser.  Diverse lunghezze d'onda caratterizzano i diversi tipi di laser e quindi laser diversi hanno azioni diverse e bersagli diversi.
LASER AD ANIDRIDE CARBONICA (CO2)
Questo laser emette un fascio molto caldo e il suo bersaglio è l'acqua; essendo l'acqua in tutte le strutture della pelle questo laser non ha selettività e il suo utilizzo storico è la distruzione per carbonizzazione termica delle neoformazioni cutanee sia benigne che maligne. Inoltre è sempre stato impiegato per la asportazione degli strati cutanei difettosi come le cicatrici.
Da alcuni anni la possibilità di poterlo impiegare in modalità frazionata ha permesso di poter estendere il suo utilizzo anche per il fotoringiovanimento ablativo.
DERMOVICENZA utilizza SMARTXIDE DEKA  (www.dekalaser.com/en-GB/product.aspx?item=smartxide2)

LASER ALESSANDRITE (IMPULSO LUNGO) 755 nm
Nasce specificatamente per la epilazione: il suo bersaglio è la melanina presente in abbondanza all'interno del bulbo del pelo in fase di crescita. Permette la fototermolisi selettiva del bulbo (radice) dei peli e non danneggia la cute circostante purchè questa non contenga molta melanina. Pertanto il suo utilizzo è indicato per tutti i peli tranne i peli bianchi in soggetti di carnagione non scura e non abbronzata. Può essere depilata qualsiasi area del corpo: dopo una seduta tutti i peli in fase di crescita verranno bruciati, e solo dopo settimane si rigenereranno ma saranno più deboli e più chiari. Con trattamenti periodici i peli progressivamente si ridurranno fino a non essere più visibili.
DERMOVICENZA utilizza GENTLE LASE PRO CANDELA (http://www.syneron-candela.com/it/product/gentle-pro-series)


LASER DIODO 808 nm
Questo laser ha come bersaglio la melanina dei peli pertanto viene impiegato per la epilazione. A differenza del laser alessandrite ha meno azione sulla melanina della superficie cutanea pertanto viene utilizzato sulle carnagioni scure o abbronzate.
DERMOVICENZA utilizza MTONE QUANTASYSTEM (www.quantasystem.com)

LASER A COLORANTE PULSATO (DYE LASER)
Il dye laser nasce come laser vascolare: il suo bersaglio è la emoglobina contenuta nei globuli rossi del sangue. La fototermolisi selettiva della emoglobina produce la distruzione coagulativa dei vasi sanguigni senza produrre danno alla cute circostante. Il dye laser è indicato per il trattamento delle malformazioni vascolari congenite e acquisite come gli angiomi infantili e le dilatazioni dei capillari del viso della rosacea e di altre aree del corpo purché molto superficiali.
DERMOVICENZA utilizza V-beam Candela (http://www.syneron-candela.com/it/product/vbeam)


LASER ND:YAG Q-SWITCED 1064-532-585-650 nm
Il laser a neodimio-yag emette un raggio (1064 nm) il cui bersaglio specifico è la melanina o altri pigmenti come il nero e il blu. La sua principale caratteristica è la grande potenza dell’impulso liberata in un un tempo brevissimo (6 milionesimi di secondo). Questo lo rende idoneo a distruggere particelle colorate anche di piccolissime dimensioni situate all’interno della pelle senza provocare danni circostanti (cicatrici) ed è la quintessenza del principio della fototermolisi selettiva. Nasce per il trattamento dei tatuaggi. Il suo raggio può essere “raddoppiato” in una frequenza (532 nm) idonea al trattamento dei pigmenti rossi. Inoltre alcuni modelli hanno la possibilità di usufruire di altre 2 frequenze idonee al trattamento di pigmenti azzurri e verdi.
DERMOVICENZA utilizza REVLITE CYNOSURE (https://www.cynosure.com/product/revlite-si/)


LUCE PULSATA (IPL)
La luce pulsata è un raggio di luce visibile molto intenso che a differenza del laser non ha una frequenza specifica e quindi non applica il principio della fototermolisi selettiva. Quindi non ha bersagli specifici ma colpisce tutte le strutture cutanee anche se con particolari filtri può essere usato prevalentemente per il vascolare o per il pigmentario. Quindi viene impiegata per il rossore stabile del volto e del collo, per le pigmentazioni solari e per il fotoringiovanimento.
DERMOVICENZA impiega MTONE QUANTASYSTEM (http://www.quantasystem.com/en/products/)
Share by: